Pages - Menu

20130801

Come promuovere un film sui Social Media























La voglia di guardare un film nasce prima di andare al cinema ed è per questo che una buona promozione è indispensabile per riempire le sale e far levitare gli incassi ai botteghini.

Ma nell’era dei social media come possiamo promuovere in maniera efficace un film?

Cominciamo col dire che qualsiasi strategia passa per uno studio meticoloso dello scenario di mercato. Il prodotto filmico non prescinde infatti dai meccanismi di mercato che regolano la vita di qualsiasi altro prodotto.

Sarà necessario quindi capire quali saranno i titoli che usciranno nelle sale contemporaneamente al vostro prodotto. Una concorrenza alta in termini di qualità o di qualsiasi altro fattore in grado di dirottare più gente verso altri titoli aiuterà ad individuare tattiche più idonee di comunicazione.

Studiate accuratamente il plot del film. Individuate le tematiche portanti e quelle secondarie. Studiate i personaggi, le relazioni tra essi, la loro psicologia e magari aiutatevi con un’analisi swot. Tutto quello che scoprirete vi servirà per la content curation e per molte altre cose.

I vostri obiettivi principali saranno:
  • Aumentare la Film Awarness,
  • Innescare l’interesse per il film, creare suggestioni intorno alla sua storia, ai suoi personaggi…
  • Creare un’audience, una comunità di potenziali futuri acquirenti di biglietto e sgranocchiatori di pop-corn,
  • Costruire un archivio di materiali disponibile online per gli utenti cinefili, la stampa specializzata e per future promozioni.

Individuate la base che darà vita alla vostra futura comunità social. Scovate se esistono fanclub degli attori e stabilite un contatto con loro. Monitorate le conversazioni online. Rimediate un elenco dettagliato dell’intero cast tecnico e coinvolgetelo nelle discussioni intorno al film, fate sentire importanti le persone che hanno contribuito alla realizzazione del film con contenuti dedicati: girare un film può essere molto faticoso, vedrete che con le giuste leve questi professionisti saranno degli ottimi tamburi per i vostri messaggi ed eccellenti procacciatori di spettatori.

Non esagerate col numero di profili social. Individuate ed utilizzate solo le piattaforme più idonee per la vostra promozione. Ogni social network è un ambiente con proprie regole, declinate la vostra comunicazione per ognuno di esso. Schedulate il life streaming, sarà una salvezza a ridosso dell’uscita nelle sale quando la mole di lavoro esploderà nelle vostre mani. Postate contenuti di qualità, in grado di emozionare in primis i fan e loro penseranno al resto.

Sembra banale ma quando personalizzate le vostre url sul sito del film, sul vostro profilo Facebook, Twitter… quando create gli hashtag ufficiali... siate coerenti e il più possibile uniformi, ne beneficierà la vostra comunicazione ed il posizionamento sui motori di ricerca. E parlando di seo, non diventate matti! Il vostro lavoro unitamente a quello di un buon ufficio stampa sarà sufficiente. Gli utenti non cercano un film da andare a vedere ma un titolo preciso. Il problema del posizionamento riguarda principalmente il business del merchandising legato alle grandi produzioni.

Integrate e create sinergie tra comunicazone on e offline, tra pubblicità a pagamento e social media: ricodatevi che l’efficacia di una comunicazione è di gran lunga superiore se i media convergono.

Fatevi amico l’ufficio stampa, il vostro lavoro dovrà essere coordinato in occasione di particolari momenti. Siate pronti infatti a sfrutttare il picco di notorietà creato dall’ondata di conferenze stampa, proiezioni riservate, feste ed eventi organizzati a ridosso dell’uscita nelle sale.

Misurate, misurate, misurate. Individuate quali sono i contenuti migliori in termini di engagement, rispondete ai commenti, rispondete all’entusiasmo con altrettanto entusiasmo (siate umani e non dei post dispenser)… Engage, engage, engage! La vostra non sarà un’interazione di lungo periodo bensì molto breve e terminerà verosimilmente qualche settimana dopo l’uscita.

Individuate sin dal principio un team che vi supporterà nel vostro lavoro: creativi, addetti stampa, tecnici post-produzione, ufficio commerciale, attori,.... Non necessariamente saranno persone che capiranno principi e dinamiche del social media marketing: ispiratele, coinvolgetele e nutrite la vostra creatività anche con il loro estro professionale.
Ricordatevi che state contribuendo a far crescere un evento, che avete a che fare con persone e che possibilmente dovete divertirvi!


Buon lavoro!

Nessun commento:

Blogger templates